KALPORZ AWARDS 2012

Ci siamo sbrigati con i Kalporz Awards, quest’anno, per via dei Maya. Non si sa mai. Che poi ci vuole anche qualche giorno di margine per decidere come nascondere bene la nostra collezione di cd, in caso di fine del mondo. Non si sa mai, appunto, che qualcuno poi la ritrovi, e sarebbe bello che civiltà future si imbattano in un “Grace” di Jeff Buckley piuttosto che in un “Mentre tutto scorre” dei Negramaro meglio celato da un fan dei suddetti più zelante di noi.

In realtà, c’è stato un qualcosa che nel 2012 ha “fatto una pippa” ai Maya e alla nostra umana limitatezza: vedere Felix Baumgartner che si lanciava nel vuoto praticamente dallo spazio, da un’altezza che la mente umana non oserebbe immaginare, con la consapevolezza di farcela, alla facciazza di tutte le nostre paure e i nostri mugugni sulla crisi. Se fossimo coraggiosi come Baumgartner sapremmo già come ci dovremo buttare nel 2013.

E invece ci porteremo dietro nel 2013 questi ottimi 20 dischi, nascondendoli bene. Che non si sa mai.

1.

TAME IMPALA

“Lonerism”

(recensione)

(video)

_______________________________

2.

BEACH HOUSE

“Bloom”

(recensione)

(video)

_______________________________

3.

DIRTY PROJECTORS

“Swing Lo Magellan”

(recensione)

(video)

_______________________________

4.

FRANK OCEAN

“Channel Orange”

(video)

_______________________________

5.

GRIZZLY BEAR

“Shields”

(recensione)

(video)

_______________________________

6.

VADOINMESSICO

“Archaeology Of The Future”

(link)

(video)

_______________________________

7.

TY SEGALL BAND

“Slaughterhouse”

(recensione)

(video)

_______________________________

8.

LIARS

“WIXIW”

(recensione)

(video)

_______________________________

9.

NEIL YOUNG & THE CRAZY HORSE

“Americana”

(recensione)

(video)

_______________________________

10.

METZ

“Metz”

(recensione)

(video)

_______________________________

11.

CODY CHESNUTT

“Landing On A Hundred”

(recensione)

(video)

_______________________________

12.

DJANGO DJANGO

“Django Django”

(recensione)

(video)

_______________________________

13.

JOHN TALABOT

“Fin”

(video)

_______________________________

14.

ALT-J

“An Awesome Wave”

(recensione)

(video)

_______________________________

15.

THE XX

“Coexist”

(recensione)

(video)

_______________________________

16.

JAPANDROIDS

“Rock Celebration”

(recensione)

(video)

_______________________________

17.

CONVERGE

“All We Love We Leave Behind”

(video)

_______________________________

18.

GODSPEED YOU! BLACK EMPEROR

“Allelujah! Don’t bend! Ascend!”

(video)

_______________________________

19.

THE TUNAS

“The Tunas”

(recensione)

(video)

_______________________________

20.

PURITY RING

“Shrines”

(video)

_______________________________

Precedenti Kalporz Awards (già Musikàl Awards):
Kalporz Awards 2011 (dalla 10a alla 1a posizione, vincitori Fleet Foxes)
Kalporz Awards 2011 (dalla 20a alla 11a posizione)
Kalporz Awards 2011 (dalla 30a alla 21a posizione)
Kalporz Awards 2010 (vincitori: Arcade Fire)
Kalporz Awards 2009 (vincitori: Flaming Lips)
Kalporz Awards 2008 (vincitori: Portishead)
Kalporz Awards 2007 (vincitori: Radiohead)
Kalporz Awards 2006 (vincitori: The Lemonheads)
Kalporz Awards 2005 (vincitori: Low)
Kalporz Awards 2004 (vincitori Blonde Redhead, Divine Comedy, Franz Ferdinand, Wilco)
Kalporz Awards 2003 (vincitori: Radiohead)
Kalporz Awards 2002 (vincitori: Oneida)
Kalporz Awards 2001 (vincitore: Ed Harcourt)

12 dicembre 2012

foto di Soumyaroop 
http://www.flickr.com/photos/soumyaroop_chatterjee/6927481826/

1 Comment

  1. David

    12/12/2012 at 21:07

    Buona selezione ma…. THE SEER dei SWANS???????

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *