Cesare Basile e le “Sette Pietre Per Tenere Il Diavolo A Bada”

E’ in arrivo un nuovo album per Cesare Basile, “Sette Pietre Per Tenere Il Diavolo A Bada”, che uscirà l’11 marzo 2011 per Urtovox.
Il disco parla di fede e di guerra, di Sicilia e di ribellione, di abbandono ad una coscienza civile che trova eco in liriche che affondano le proprie radici sia nel canto popolare della tradizione quanto nel blues più stridente ed estremo di chiara connotazione internazionale.

Queste le informazioni sul disco:

-Prodotto da Cesare Basile con Guido Andreani e Luca Recchia.
-Registrato al Carezza Studio, Milano,da Guido Andreani, Luca Recchia e Cesare Basile.
-Missato da Cesare Basile e Guido Andreani a Monopattino recording studio, Sorrento.
Assistente di studio Peppe De Angelis
“L’impiccata” e “Questa notte l’amore a Catania” prodotte da Cesare Basile e Lorenzo Corti. Registrate da Lorenzo Corti a La Clinica, Milano.
“La Sicilia havi un patruni” (di Ignazio Buttitta e Rosa Balistreri) registrata da Cesare Basile e Marcello Caudullo a Zen Arcade(CT) “E alavò” registrata a La Clinica,Milano,da Cesare Basile.
“Elon lan ler” registrata al Fame’s studio , Skopje, Macedonia. Arrangiamento d’orchestra (orchestra della radio nazionale macedone):John Bonnar.

Hanno partecipato alle sessions di registrazione:

-Cesare Basile: chitarre, ukulele, banjo, cigarbox guitar, percussioni, voce.
-Alessandro Fiori : chitarre
-Enrico Gabrielli: fiati,cori
-Rodrigo D’Erasmo: violino,cori
-Lorenzo Corti: chitarra elettrica
Roberto Dell’Era: basso
Roberto Angelini: lap steel
-Luca Recchia: basso,cori
-Marcello Caudullo: chitarra elettrica
-Massimo Ferrarotto:percussioni
-Alessio Russo:percussioni
-Toni Kitanovsky: guitar
Salvo Compagno e Enzo Mirone: tammorre
Fulvio Di Nocera: archi
Vera di Lecce-Voce

Collegamenti su Kalporz:
Cesare Basile Storia di Caino
Cesare BasileIntervista (29-05-2008)
Cesare BasileHellequin Song
Cesare BasileGran calavera elettrica
Cesare BasileCloset Meraviglia

17 gennaio 2011

1 Comment

  1. franza

    17/01/2011 at 13:11

    azz mi ricorda il grandissimo film “la croce dalle sette pietre” aka “il lupo mannaro contro la camorra”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *