LEE FIELDS & THE EXPRESSIONS, “Faithful Man” (Truth & Soul / Goodfellas, 2012)

Per gli amanti del soul, “Let’s Take It Over” aveva a suo modo consacrato Lee tra i pochi eletti sacerdoti custodi del sacro fuoco. La situazione, poi, si è trasformata in qualcosa tra leggenda e culto per iniziati, mentre nel frattempo la Truth & Soul si è presa la briga di riportare Lee sotto i riflettori. E allora, alla produzione di “Faiuthful Man” ci sono i proprietari della casa discografica stessa, Jeff Silverman e Leon Michels, mentre gli Expressions hanno suonato anche con Aloe Blac.

Ok, questo disco è principalmente una questione commerciale, ma proprio non la si può etichettare come negativa. Tanto più che “Faithful Man”, per quanto calligrafico e di genere possa risultare, non lesina in colpi di classe, in potenza di fiati e chitarre, fuzz gorgolianti e in genuino trasporto di Fields, artista di razza sul serio. E se “Moonlight Mile” non necessitava di nessun lifting particolare, il resto della scaletta trita i cuori pur senza sfornare capolavori, con un’invidiabile continuità qualitativa che per tanti gruppettini sotto hype è ancora qualcosa da raggiungere davvero. Carisma, passione e rispetto.

70/100

(Giampaolo Cristofaro)

7 maggio 2012

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.