Musica, cinema, cibo e letteratura. Ecco il nuovo Soundlabs Festival

Grosse novità per l’edizione 2011, la quindicesima, del Soundlabs Festival, in programma dal 4 al 8 agosto a Roseto degli Abruzzi (TE). Innanzitutto cambia la location principale, dallo stadio si passa alla Villa Comunale, spazio più adatto per una scelta musicale sofisticata e che punta a valorizzare le sonorità acustiche.
Nel cast una ventina di artisti nazionali ed internazionali tra cui John Grant, già leader degli Czars all’esordio solista con l’acclamato “Queen Of Denmark”, il cantautore scozzese James Yorkston, le atmosfere cupe e ossessive di Dirty Beaches, i ritmi sintetici dei canadesi Handsome Furs, Le Luci della Centrale Elettrica, Amor Fou, Giorgio Canali che con Angela Baraldi alla voce per l’occasione presenta un omaggio ai Joy Division.

Altra novità del Soundlabs 2011 sono le tante attività collaterali e gratuite in Piazza Dante Alighieri dove si incontreranno cibo (rigorosamente Km zero), cinema (verranno proiettati i documentari “Soundlabs people” di Raffaele Passerini e “Adelia, I want to love” di Vincent Moon e Teresa Eggers) e letteratura (James Yorkston presenterà il suo It’s Lovely To Be Here: The touring diaries of a Scottish gent, edito da Domino Press). Naturalmente non mancherà la musica. Sul palco principale il 4 e l’8 agosto prenderanno forma le performance elettroacustiche serali di Egokid, Bob Corn, Matinee, Il rumore del fiore di carta, The 10:04s, mentre ogni giorno, dal 4 al 8 agosto, al tramonto, alcuni tra i più promettenti artisti locali si esibiranno in sessioni acustiche all’interno della sezione Pop & Wine.

E poi ancora, ogni giorno, dal 4 al 8 agosto, a partire dall’una, dopo i concerti serali, al Lido Mediterraneo prendono vita i Soundlabs Aftershow Parties, sempre ad ingresso gratuito, con Marco dB alla consolle.

Infine, come di consueto, saranno attivati, dal 4 al 9 agosto, due laboratori di formazione, Photo Lab, diretto da Stefano Raglione e Deborah Anne Bowen e Docuclip Lab, diretto da Melanie Reynard rivolti a giovani aspiranti fotografi e videomaker.

Per tutte le informazioni: www.soundlabs.it

1 Comment

  1. Efrem Sigur

    27/07/2011 at 22:10

    Amor Fou e Le Luci hanno un po’ scocciato. Li ho visto live 25 volte.
    Sono curioso di vedere la Baraldi , John Grant e Il rumore del fiore di carta , di cui ho sentito parlare molto bene … non vedo l’ora!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *