Vai all'homepage di Kalporz MusiKàl!, la rivista musicale di Kalporz Mappa di Kalporz

MusiKàl! - Recensioni, Artisti, News musicali
» Novità Album e Live
» News
» I preferiti di Rokko
» Gli intramontabili
» Kalporzgrafie
» Speciali / Interviste

Osteria - Chiacchiere e Forum
Chiacchiere e Forum

Stalla - Storie in musica
Storie in musica

Municipio - Benvenuti a Kalporz!
Benvenuti a Kalporz!

Cerca un Artista
0-9 A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R S
T U V W X Y Z
Ricerca personalizzata

Newsletter
Info & Contatti
Collabora con noi
Pubblicità
Promo e demo
Le Foto su Kalporz
Live in Kalporz

tutte le MusiKàl! News
Le notizie che dici "caspiterina!"
 
Chariots Of Tuna, elogio della frivolezza
foto

È stata una delle band più bloggate di quest’estate, perché il sound dei Chariots Of Tuna è – senza ombra di dubbio – solare, twee e molto frivolo. Molto bene: la frivolezza non è in sé una caratteristica positiva, ma a volte viene quasi da invidiare chi la possiede con nonchalance. I Chariots Of Tuna sono ancora nel sottobosco avendo unicamente prodotto un EP (“Fondness Makes the Heart Grow Distant”) e racimolato poche date (se si guarda il loro Myspace ce ne sono solo cinque da qui a gennaio…), ma sono anche in quella bella fase speranzosa in cui possono esplodere a livello mondiale: tutto sembrerebbe, fino ad ora, andare per il verso giusto. Ai blog musicali americani infatti è piaciuto molto il loro pop estremamente melodico, che occhieggia agli Anni Sessanta ma anche agli Housemartins. Loro si dicono amatori dei Beach Boys, degli Shins, Decemberists e Beck, e – sì – come riferimenti ci siamo. Soprattutto ascoltarsi “Air” sul Myspace se non è Beach Boys!

Chariots Of Tuna

Il progetto Chariots of Tuna non è, per la verità, propriamente nuovo: nel 1999, in Sacramento, Ben Morss registrò dei pezzi con il nome di “Chariots of Tuna” per delle compilation indie-pop come “Made It out of Clay” (Little Shirley Beans Records) e “Candycore!” (Asaurus Records). Poi si trasferì a New York e il progetto si fermò.

L’anno scorso Ben ha trovato, a Brooklyn, gli altri compagni di viaggio giusti (Dan Davine, Shawn Setaro, and Rus Wimbish) e riutilizzato dunque il nome. Per fortuna. Speriamo solo che:
a) adesso i Chariots Of Tuna non si fermino per altri nove anni;
b) che trovino qualche etichetta, tipo la Slumberland Records, che dia loro fiducia.

MP3: Chariots Of Tuna – “War Hero”

(Paolo Bardelli)



14/09/2009
segnala questa news 
 
» LE ULTIME NEWS CHE DICI "CASPITERINA!":

Riecco Cat Power. “Ruin” in download gratuito, album a settembre, tour da fine 2012
 
Nasce una nuova coppia (musicale): David Byrne & St. Vincent
 
Radiohead al Parco Nord, in vendita altri biglietti
 
Il “campo estivo” 2012 de I Cani
 
KeepOn 100%Live Club Festival a Roma
 
Damon Albarn al Later with Jools Holland presenta “Dr Dee”
 
Record Store Day in ogni città
 
La Ghost Records compie 10 anni!
 
Gli XX al Traffic Free Festival
 
Gli Shearwater a Mezzago, Roma e Ravenna
 
» vai all'archivio
 
torna alla pagina delle news





Bacheca
cioè i comunicati stampa
I Klaxons a dicembre
Due date a novembre per Carl Barat
Meg il 30 luglio all'Home Page Festival
Sabato e domenica a Casina (RE) il Roadie Rock Festival
Cancellato il concerto dei Gorillaz
 
» altri comunicati




Home | MusiKàl | Municipio | Osteria | Stalla

Copyright  © Kalporz. Tutti i diritti riservati

Kalporz su: Facebook (Kalporz / Kalporz Redazione) | MySpace | Twitter