Vai all'homepage di Kalporz MusiKàl!, la rivista musicale di Kalporz Mappa di Kalporz

MusiKàl! - Recensioni, Artisti, News musicali
» Novità Album e Live
» News
» I preferiti di Rokko
» Gli intramontabili
» Kalporzgrafie
» Speciali / Interviste

Osteria - Chiacchiere e Forum
Chiacchiere e Forum

Stalla - Storie in musica
Storie in musica

Municipio - Benvenuti a Kalporz!
Benvenuti a Kalporz!

Cerca un Artista
0-9 A B C D E F G H I
J K L M N O P Q R S
T U V W X Y Z
Ricerca personalizzata

Newsletter
Info & Contatti
Collabora con noi
Pubblicità
Promo e demo
Le Foto su Kalporz
Live in Kalporz

tutte le MusiKàl! News
Le notizie che dici "caspiterina!"
 
L'addio ad Arthur Lee
foto "Arthur Lee è morto serenamente al Methodist Hospital a Memphis, poco dopo le quattro del pomeriggio con la moglie Diane al suo fianco. La sua morte è uno shock per me perché Arthur aveva la misteriosa capacità di risollevarsi sempre, compresa la leucemia. Era convinto di poter tornare sul palco per l'autunno".

Racconta così la morte di Arthur Lee il suo manager Mark Linn. Il leader dei Love se ne è andato venerdì scorso 3 agosto, a 61 anni. La malattia gli era stata diagnosticata all'inizio dell'anno e tante erano state le iniziative per raccogliere fondi per le cure, tra queste il concerto dello scorso giugno a New York con Robert Plant, Ian Hunter, Ryan Adam e Yo La Tengo.

"Gli avevo fatto visita recentemente ed era davvero commosso per le storie e le foto del concerto benefico di NYC - racconta sempre Linn - era davvero grato per le dimostrazioni d'affetto di amici e fan da tutto il mondo ricevute da quando è stata diffusa la notizia della malattia".

La storia di Arthur Lee è strettamente legata a quella della sua band, i Love, che formò nel 1965 a Los Angeles insieme al chitarrista Bryan Maclean (autore dei brani insieme a Lee), al bassista Ken Forss, al chitarrista Johnny Echols ed al batterista Michael Stuart.

Esordiscono nel 1966 con "Love" seguito da "Da Capo", ma è "Forever Changes" del 1967 - immancabile in ogni classifica sui migliori dischi di sempre - l'album che non li farà diventare ricchi ma entrare nella storia del rock.

Il produttore del disco è quel Bruce Botnick già al servizio dei concittadini Doors. Il risultato sono undici brani in cui il folk rock psichedelico va a nozze con arrangiamenti orchestrali. Come se Bacharach - scrive Max nella recensione per Kalporz - si fosse convertito alla corrente hippy.

Dopo "Forever Changes" tutti i componenti dei Love prendono altre strade (Maclean ha problemi con la droga, Echols e Forssi finiscono in galera) ed il "primo hippie nero", così si definiva Arthur Lee, resta solo e mette insieme nuove formazioni dei Love che continuano ad incidere album senza però replicare la magia della line up originale.

Nel 2001, dopo sei anni di prigione per aver sparato un colpo di pistola in aria, Arthur Lee, insieme al chitarrista dei primi Love Johnny Echols, forma una nuova band - Love with Arthur Lee - e portano dal vivo i classici del gruppo, in particolare suonano tutti i brani di "Forever Changes". Così fino al 2005.

Nella pagina di Myspace di Love With Arthur Lee (www.myspace.com/lovewitharthurlee) il tributo dei fan e degli amici sotto le note di "My Little Red Book", cover di Bacharach che apre l'omonimo album dei Love del 1966.

Tra i vari video dei Love presenti su www.youtube.com "Your Mind and We Belong Together" è l'ultimo singolo dei primi Love.



06/08/2006
segnala questa news 
 
» LE ULTIME NEWS CHE DICI "CASPITERINA!":

Riecco Cat Power. “Ruin” in download gratuito, album a settembre, tour da fine 2012
 
Nasce una nuova coppia (musicale): David Byrne & St. Vincent
 
Radiohead al Parco Nord, in vendita altri biglietti
 
Il “campo estivo” 2012 de I Cani
 
KeepOn 100%Live Club Festival a Roma
 
Damon Albarn al Later with Jools Holland presenta “Dr Dee”
 
Record Store Day in ogni città
 
La Ghost Records compie 10 anni!
 
Gli XX al Traffic Free Festival
 
Gli Shearwater a Mezzago, Roma e Ravenna
 
» vai all'archivio
 
torna alla pagina delle news





Bacheca
cioè i comunicati stampa
I Klaxons a dicembre
Due date a novembre per Carl Barat
Meg il 30 luglio all'Home Page Festival
Sabato e domenica a Casina (RE) il Roadie Rock Festival
Cancellato il concerto dei Gorillaz
 
» altri comunicati




Home | MusiKàl | Municipio | Osteria | Stalla

Copyright  © Kalporz. Tutti i diritti riservati

Kalporz su: Facebook (Kalporz / Kalporz Redazione) | MySpace | Twitter