[T4ATF!] Turnstile, Pond, Colleen Green, Caleb Landry Jones

4 proposte da recuperare nella nuova puntata di Thanks4AllTheFish! perché sono sempre troppe le uscite e Kalporz è qui per selezionare quelle importanti.

Turnstile

Nel mio ultimo libro ho scritto anche di “crossover”, quel genere sul finire degli anni ’80/inizi ’90 che mischiava metal, funky, rap e qualsiasi altro genere capitasse sotto le mani di gente come Faith No More, Living Colour e compagnia bella, e qualcuno mi ha detto che nessuno si ricordava più cosa fosse il “crossover”. Bene, gli americani Turnstile lo conoscono bene, perché il loro “punkettino” è sporcato da tentazioni altre che ben li potrebbero non far sfigurare in una collocazione “crossover”. Roba fresca, comunque, freschissima.
“GLOW ON” è uscito lo scorso 27 agosto su Roadrunner, e ha avuto una buona accoglienza (NME gli ha dato 5 stelle su 5 e Pitchfork 8.4/10).


Pond

Sinceramente non mi ero accorto esattamente che gli australiani Pond erano arrivati al nono (!) disco. Ma è così. La band capitanata da Nick Allbrook e Jay Watson (che come tutti sanno hanno gravitato anche nei Tame Impala, o meglio Watson è ancora chiamato da Parker nella band come strumentista) ha fatto uscire la scorsa settimana “Human Touch”, estratto dal nuovo album “9” che uscirà il 1° ottobre per Spinning Top Records e Secretly Distribution.
“Human Touch” è formato da 4 brani, tra cui – parere personale – spicca “America’s Cup” dagli echi anni Ottanta dei Men At Work.


Colleen Green

Nel 2013 l’avevamo definita come “nuova icona lo-fi”: Colleen Green ritorna con “Cool” il 10 settembre 2021 su Hardly Art. “Cool” è il primo disco di Green dall’uscita del 2015, “I Want To Grow Up”, nel frattempo il mondo è cambiato ma è lei è sempre se stessa.
Il video ufficiale di “I Wanna Be a Dog” è stato girato a Los Angeles e diretto da Steele O’ Neal.


Caleb Landry Jones

Ha vinto il premio come migliore attore all’ultima edizione del Festival di Cannes (per il film “Nitram”), ma a noi Caleb Landry Jones interessa più come interessantissimo autore di un rock psichedelico strambo e viscerale. Il secondo album di Caleb Landry Jones, “Gadzooks Vol. 1”, uscirà il 24 Settembre per Sacred Bones, anticipato dal brano “Bogie”. E’ stato scritto ad Albuquerque, New Mexico, mentre l’attore lavorava al film ‘Finch’ con Tom Hanks e registrato con lo stesso team che aveva lavorato anche su ‘The Mother Stone’. L’album è stato ultimato in 18 giorni con la produzione di Nic Jodoin, a Los Angeles.