Da oggi anche Kalporz da’ i voti!

E‘ stata una decisione dolorosa. Ma alla fine anche Kalporz ha ceduto al discusso fascino della votazione per gli album in uscita. Non per fare i sapientini o i sapientoni, anzi, per noi di Kalporz la parte più importante rimangono le parole che, una dietro l’altra, formano la recensione. Lì, negli aggettivi e nelle metafore, si ritrova il vero senso di quello che pensiamo del disco in questione. Ma – abbiamo ragionato – il voto è semplicemente una cosa in più, non in meno. E’ il condensare in due cifre quanto un disco sia consigliato oppure no.
Il voto sarà espresso in centesimi, con numeri da 1 a 100 e scritto tra parentesi prima della firma dell’autore a fondo pagina.

Si inaugura dunque questo nuovo capitolo della storia decennale di Kalporz con la recensione dell’ultimo album dei Marlene Kuntz. Voto in centesimi: 17/100

Chiaro no?

23 gennaio 2011

1 Comment

  1. Alessandro

    24/01/2011 at 00:38

    Il romanticismo di Kalporz consisteva nel fatto che dovevi sciropparti tutta la recensione prima di decidere se scaricare l’album o no. A volte il sarcasmo del recensore ti costringeva davvero a leggere fino in fondo. Ora invece, la tentazione di scrollare alla fine della pagina e leggere il voto sarà irresistibile. Dopodichè le parole assumeranno un sapore già determinato.
    (voto 2/100 al cambiamento).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *